Saturday, April 25, 2009

Chi si ferma è perduto

Qualcuno ha di me una immagine un po' polverosa.

Sarà l'età, saranno i miei hobby ed il mestiere che faccio.

Saranno i miei racconti dello sbarco sulla luna, visto in tv e non fatto sia chiaro.

E allora eccomi in versione scalatrice.



Dicono che sia salita fino a sei metri, ma secondo me l'istruttore più che assicurarmi alla corda per non farmi cadere mi ha issato su, tipo prosciutto appeso a stagionare.
Ma tant'è.
Nella mente sono una grandissima sportiva, tennis, canoa, windsurf, nuoto, e chi più ne ha più ne metta.
Peccato che, sempre nella mia mente, io sia anche una leggiadra ballerina ed una intonata cantante e che talvolta mi esibisca.
Ma nella vita si deve provare un po' di tutto, mettersi in discussione, alzare sempre l'asticella.

Per questo mi ficco sempre nei guai tipo accettare una docenza ad un master de La sapienza e soprattutto accettare la sfida delle sfide: la competition di Lilli Violet!
Vota Bricolo-chic - Vota Bricolo-chic!!!

5 comments:

Artisticando said...

E' chiaro che tu sei piu' pazza di me, percio' vincerai tu sicuramente.
Per me ci sarebbero voluti 10 istruttori per issarmi e siccome sono buona, non li sottopongo a questo sforzo.

wonder perlina said...

ma le corde, reggono tutti tutti? potrei farlo anche io? mi sembra divertente. baci

bricolo-chic said...

e' divertente per chi non soffre di vertigini! la persona che sale non deve pesare venti chili più di quella che la assicura con la fune, per evitare l'effetto risalita del poveretto e tonfo della scalatrice...

Scarabocchio said...

Wow, che sprint!
Scalate di muri, sfide di crocette... e io che non c'ho manco la forza di guardarmi allo specchio!
:D :D :D

Mina said...

salire e scendere, ficcarsi nei guai e docenze, bilanci e scantinati, crocette e perline, ... l' importante è andare avanti...