Saturday, April 11, 2009

Auguri per tutti e per tutto

Tristezza i nostri blog così vuoti e silenziosi che rimandano alle immagini di morte, distruzione e disperazione
tristezza la collega che, durante il minuto di silenzio, piange e pensa ai suoi amici e parenti che in Abruzzo hanno perso tutto e quasi si sente in colpa per non essere là
tristezza gli occhi della collega volontaria della croce rossa che hanno visto il disastro
tristezza le camere di albergo messe a disposizione e non riempite

Ma per fortuna c'è altro,
La generosità dei blog che lanciano inviti a donare
la determinazione e forza delle donne che non vogliono lasciare le loro case i loro paesi
il coraggio dei volontari che lavorano giorno e notte
la consolazione dei colleghi che chiedono: che si può fare, che cosa state organizzando?

E quindi passato il primo momento di annichilimento arriva la reazione, si prepara l'avviso per la sottoscrizione dei colleghi che vogliono donare qualche ora dello stipendio e che l'azienda raddoppierà.
Tornano in mente le centinaia di mascherine che durante la psicosi dell'aviaria erano state comprate ed accantonate in un magazzino, e si consegnano alla Croce rossa
Si parla con la collega volontaria e si invita chi vuol rendersi utile a portare abiti, pannolini, coperte e omogeneizzati alla sede della Cri locale, visto che le sedi centrali sono già intasate.
Si raccomanda che gli abiti siano puliti o nuovi, c'è sempre chi aspetta l'occasione giusta per svuotare la cantina...

Si riflette su quale sia l'intervento più efficace, agire ora rischiando di vanificare gli sforzi o attendere il momento della ricostruzione quando il clamore e l'emozione cominceranno a scemare?
Anche coordinare la generosità è un mestiere difficile

Questo nostro meraviglioso Paese che ancora non ha imparato a pianificare e prevenire, che ancora non riesce ad uscire dalla logica della corruzione e della incapacità di seguire le regole, che pure vengono emanate ogni anno a centinaia, fortunatamente ancora resiste grande all'immenso cuore della maggioranza dei suoi abitanti e alla incredibile capacità di reagire alle disgrazie.
E quando impareremo anche il senso civico potremo chiamarci una Nazione.

Sarà una Pasqua triste e sottotono, ma pur sempre una Pasqua con il suo immenso significato. Riposiamoci, pensiamo a cosa fare e poi via si riparte con concretezza.


A tutti grandi auguri

8 comments:

silvana said...

ciao cara, passavo per augurarti una pasqua serena con la tua famiglia, un abbraccio silvana

emme said...

Un caro augurio di Buona Pasqua, un pensiero sereno. Mirella

Mina said...

ancora auguri per una Pasqua serena spero con le nipotine!
baci e salutami Mission Impossible

luigi@ said...

Ciao Bricolo-chic, grazie per gli auguri vorrei ricambiare aggiungendo un caldo abbraccio e un grosso bacio.

Scarabocchio said...

La Pasqua di quest'anno l'ho vissuta col groppo alla gola: non ho fatto il pranzo tradizionale, non sono nemmeno andata a messa, non ho messo la tovaglia bella, e sono rimasta in tuta e ciabatte tutto il giorno...
è stato un giorno come un altro... solo che gli altri giorni non annaffio il mio piatto di pasta con lacrime amare!
Il momento è duro da superare per noi "estranei" all'accaduto: figuriamoci per chi ne è protagonista!
Non mi capacito! :(

wonder perlina said...

Cara bricolo chic, hai ragione su tutto, soprattutto che bisogna ripartire. Io dovevo andare in Abruzzo per la festa, andremo martedì a vedere se la casa è stata danneggiata. speriamo bene, in paese da noi ancora dormono in piazzetta nelle auto per la paura. E' tutto sottotono ma io voglio assolutamente uno dei tuoi nuovi puntaspilli.

stisty said...

Il terremoto... le lacrime scendono copiose, ho 10 anni terrorizzata scappo scavalco calcinacci, pietre, affannosamente chiamo i miei cari, intravedo mio fratello e poi la mia dolce Camilla.
E ricordo quella bimba piangente e insanguinata a cui regalai la mia bambola (Camilla), non me separavo mai, ma quella sera io avevo ancora la mia mamma...
Gli amici persi, i sentimenti devastati, ma il coraggio pulsante, vivo, integro per ricomimciare.

Stisty
(Irpinia 1980)

bricolo-chic said...

Grazie a tutte!
Grande Sisty, aspettiamo con ansia il tuo blog!