Sunday, August 26, 2012

Trina di Orvieto 2



Ho scoperto a cosa servono i piccoli esagoni che la signora di cui ho parlato nel post precedente ha realizzato in quantità. I fiori, le foglie  e l'uva sono realizzati con una tecnica molto simile al pizzo d'Irlanda, ma poi con un ferretto speciale vengono stirati e modellati in rilievo. La rete che unisce il tutto deve essere irregolare.
Che pazienza!


4 comments:

wonder perlina said...

A me piace vederli nei post ma mi affaticherei anche solo a stirarli, certo sono un vero gioiello certosino.
Mi stupisco sempre molto dei lavori di calma e pazienza!

stefania said...

Tanta pazienza, ma il risultato finale è meraviglioso.
Voglio proprio vederti all'opera con questa tecnica, sicuramente riuscirai alla grande

Fantasie di fata ♥ country e shabby chic ♥ said...

piacere di conoscerti sei bravissima!! ti seguirò con piacere ♥
baci
elly

bricolo-chic said...

grazie per gli incoraggiamente anche se dubito che mi cimenterò, forse da grande... e con tanto tempo a disposizione, sperando che mani e vista mi assistano anche da vecchietta!