Sunday, January 27, 2008

Lo stupido

In tutti i libri di management si predica: non bisogna mai dire ad una persona "sei uno stupido", bensì "hai fatto una cosa stupida", ed anche io lo ribadisco ad ogni formazione, riunione, bla bla bla.

Frescacce. Gli stupidi esistono e ogni tanto bisognerebbe poterglielo dire apertamente.

Descrive molto bene gli stupidi, Carlo M. Cipolla nel suo saggio Allegro, ma non troppo.

Ha scritto Le Leggi della stupidità e catalogato gli stupidi a seconda del grado di pericolosità per sé e gli altri.

La prima legge è disperatamente vera, almeno per me, la verifico - dolorosamente, giornalmente - e puntualmente me ne stupisco:

Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta
il numero di individui stupidi in circolazione.


1 comment:

Artisticando: said...

Hai dolorosamente ragione, li incontri a pie' sospinto e certe volte ti viene di urlare "AIUTO, SONO CIRCONDATA !!".
Chissa' se anche loro pensano la stessa cosa? Magari ognuno di noi ogni tanto fa cose stupide senza rendersene conto, percio' ... attenzione.