Sunday, April 15, 2007

Guida sicura


Ho fatto un corso di guida sicura.
Una come me, animale da divano con le pantofole e l'uncinetto in mano, costretta per lavoro a fare una serie infinita di testacoda.
E sì perchè tra l'altro mi tocca organizzare le gite per manager che anzichè essere puniti severamente per essere una delle fonti principali dei miei stress, devono essere anche spupazzati una volta l'anno.
Per me la macchina perfetta è quelle che, senza farsi notare, tutte le mattine si mette diligentemente in moto e con l'autopilota mi porta in ufficio, e la sera servizievolmente mi riporta a casa.
Ma la carogna vuole essere anche nutrita e circa una volta al mese vuole il pieno. Per me potrebbe bastare ma Sifolin foot mi da il pilotto e ogni tanto tocca farle il tagliando, mettere l'olio, gonfiare le ruote, pulire i vetri, insomma una serie infinita di scocciature.
Durante il corso ho fatto la mia bella figura: al test del muro di acqua che avrei dovuto evitare come un ostacolo improvviso, ho confuso il contagiri con il contachilometri, andavo troppo veloce ed ecco la prima sbandata.
Alla prova della frenata in discesa altri testacoda a gogò e meno male che hanno inventato l'abs e l'esp.
Con queste premesse che cosa volete che abbia fatto alla prova dei testacoda? Giri a volontà che neanche le tazze di Disneyland ruotano così tanto e velocemente.
Ho però imparato tante cose:
- che la guida non fa per me
- che ho riflessi zero
- che se ho un incidente serio l'unica procedura da seguire è pregare a voce alta e pentirmi in fretta dei tanti peccati
- che mi può venire in aiuto solo la tecnologia, a parte tutti i cari che ho lassù sperando che non abbiano ancora voglia di reincontrarmi
- che devo andare piano, allacciare le cinture, fregarmene dei bastardi NCC che mi fanno i fari dietro, evitare di rispondere al cellulare tanto già lo so chi è.

Spero almeno siano venute foto e filmini.

1 comment:

Vale said...

Pure io il corsooooooooo!!!!