Thursday, October 26, 2006

riponete i fazzoletti


Sì, dopo un breve sentimentale cedimento sono tornata in me stessa: quella cinica sarcastica forastica che già a dodici anni prendeva a ciavattate i maschi (e non ha ancora smesso).

Finalmente la linea internet è tornata, forse anche un po' di energia. Ho mollato la papaya fermentata e attaccato con le pasticche di ferro forse sono un po' più serie e chissà magari vedrò anche un medico prima o poi.

E oggi, UDITE UDITE, ho fatto un'altra follia: sono uscita dall'ufficio alle 17.45! Parrucchiere e spesa al supermerkato. E' incredibile il mondo che ti si apre davanti a quell'ora, si farebbe in tempo a viverne quattro di vite.

Dai se tutto va bene riprendo anche in mano gli attrezzi da lavoro e faccio qualche altra schifezza bricolo-chic style è tornata la stagione della lana.

Intanto beccatevi il gattaccio fatto secoli fa che quando sali la scala ce l'hai proprio davanti e ti fa prendere un colpo.

2 comments:

Miss Uga Mila Rugelli said...

e' proprio vero, se avessimo tutto il tempo che usiamo lavorando avremmo le vite del gatto della foto...

ma io perderei la mia nomea di Lewinsky... :)

ventoprimavera.blogspot.com

Artisticando said...

e pensare che da ragazza non ho voluto cercare un lavoro statale..
E' decisamente ora che tu torni all'opera, visto che adesso sifolino dipende da te solo all'80%, quindi proprio come prima.