Sunday, February 19, 2006

un po' di storia: la capoccetta

Questa sono io nel ritratto in ceramica fatto da mio padre.
Io avevo circa 6 o 7 anni e ricordo solo interminabili sedute, immobile a far da modella, mentre le sorelle erano libere di muoversi.

Quanti possono vantare di aver un busto che li ritrae?

La capoccetta girava per casa per un po' l'ha avuta mia nonna e finalmente è tornata a me, la legittima proprietaria. Ogni tanto la espongo, ogni tanto la nascondo.

Nella mia famiglia tutti abbiamo sempre ciaffato (n.d.a.: ciaffare da ciaffo, realizzare cose con le mani, fare bricolage, insomma tutti gli hobbies che impegnando le mani solitamente liberano la mente) e così a fasi e periodi alterni anche io ciaffo, faccio impicci, rovino le cose già fatte, vernicio, ricamo, pitturo, riempio la casa di ciaffi e, soddisfazione magna e vendetta tremenda vendetta, riempio di ciaffi le case degli altri!!!





1 comment:

Giulietto said...

A proposito di riempire di ciaffi le case degli altri, quand'è che ti riprendi le videocassette del bricolage (12 ore di megamostruoso corso di autodistruzione che nemmeno Fantozzi avrebbe acquistato...)? Sbrigati o le rimetto come premio per la prossima tombolata... ;-))