Tuesday, March 31, 2009

Puntaspilli e leggende metropolitane



Ci sono leggende metropolitane che si ripropongono nel giro degli anni con qualche variazione sul tema.
Tanti anni fa mi ricordo che si diceva che raccogliendo un chilo di carta stagnola delle sigarette si poteva regalare un cane guida ad un non vedente. Peccato che per farne un chilo si dovessero fumare tonnellate di sigarette, e che non si sapesse a chi andassero consegnate.
Adesso gira quella dei tappi delle bottiglie di acqua minerale. Consegnandoli a non si sa bene chi si regala una sedia a rotelle a chi ne ha bisogno. C'è un centro di raccolta al cral dell'Alitalia ma forse se invece di pensare ai tappi avessero pensato a qualcosa di più importante... ma questa è un'altra storia.

Lascio ai sociologi versare i soliti fiumi di inchiostro sul perchè la gente si ostini a raccogliere cose minuscole con una gran fatica ed un non sicuro risultato, invece di prendere dieci euro e fare un versamento ad una seria onlus.

E torno ai nostri tappi: ho scovato sul blog Arte e Ricamo un tutorial per realizzare puntaspilli (che a sua volta l'ha preso qui) con i tappi di acqua minerale.

Sono deliziosi ed ovviamente di gran fretta ne ho fatti un paio.

Avete visto un tutorial versione Bricolo-peciona-sbrigativa, si deve ancora asciugare il vinavil!

5 comments:

Donatella said...

carinissimi i puntaspilli!
Riguardo ai tappi non voglio fare l'avvocato del diavolo ma posso dirti che la scuola materna nella quale va la mia bimba li raccoglie da 3 anni e alla fine li porta a una ditta che li compera a peso per poterli riciclare in maniera diversa dalle bottiglie;infatti i tappi sono in polietilene (PE)mentre le bottiglie in polietilene tereflatatao(PET). Con i soldi "guadagnati" dalla vendita la scuola acquista giochi e materiale didattico. Lo scorso anno ha comperato giochi da giardino(casetta e scivolo).
Ti dico in tutta sincerità che all'inizio ero assolutamente scettica ma dopo che ho visto con i miei occhi mi sono dovuta ricredere.
Visitare il tuo blog è sempre molto piacevole e il tuo "decalogo" è davvero "VERO"!!!!!!!

wonder perlina said...

Cara bricolo chic di solito non sei affatto peciona, personalmente preferisco i puntaspilli con il capok dentro.
baci

Artisticando said...

come mai tutte le volte che tu fai una cosa, la voglio fare pure io?

bricolo-chic said...

grazie a tutte per i complimenti!
Grazie anche a Donatella, forse allora i tappi che raccogliamo in mensa servono davvero a qualcosa?

serialknitter said...

posso confermare quello che dice Donatella: il materiale dei tappi è più prezioso di quello delle bottiglie, quindi separare la bottiglia dal tappo e smaltirli diversamente è una scelta saggia! anche da noi le scuole hanno dei contenitori di raccolta per i tappi che periodicamente portano negli appositi centri di smaltimento, e il ricavato viene destinato a diverse onlus. :-D
comunque un paio di tappi per fare dei puntaspilli... perchè no?
:-)