Saturday, July 26, 2008

Scuole di pensiero

Non è chiaro perchè ma molti dei piatti estivi vanno cucinati al forno.
Non sono una gran cuoca, e questo l'avrete capito, ma soprattutto l'ha capito Mission Impossible.
A dire il vero cucino benissimo, ma non cucino. Chiaro, no?

Tranne d'estate, quando mi scateno con i pomodori con il riso.
Che Mission Impossible odia.

Ci sarebbe da scrivere un romanzo sui pomodori con il riso.

Piatto tipicamente romano, purtroppo oggi si prepara con i pomodori olandesi in similplastica.
E quando si accende il forno non se ne possono fare due o quattro, ma almeno otto o dieci. Sempre pari, al contrario delle rose.

Si dice al riso o con il riso?
Ci vuole il basilico o solo l'origano?
E l'aglio si trita e si mette nel ripieno, o solo tra le patate?
E nelle patate ci va il rosmarino?

Ma dove si scatena il dibattito tra le diverse scuole di pensiero è sul coperchio.
Cioè sulla parte che si taglia, per svuotare il pomodoro, rimetterci il ripieno e poi richiuderlo.
C'è chi taglia la parte in fondo così le rughe della parte alta tengono il pomodoro fermo e stabile.

Assolutamente da vietare, è barattare la funzionalità con l'estetica, il pomodoro ripreso dal lato basso fa una pessima figura. Proprio come qualcuna di noi.

Vuoi mettere bei coperchi, ancora con il picciolo, abbrustoliti ma veri pomodori, non pallocche inconsistenti.

Ho omesso di dire che mi vengono abbastanza insipidi e si spampanano - sebbene stia molto attenta a mettere solo un cucchiaio raso di riso per pomodoro - che la cucina diventa un tutt'uno con il forno, che l'alternativa è mangiare pomodori con il riso per sette giorni o invitare ignari ospiti, come stasera, ma soprattutto che la cosa più buona dei miei pomodori al riso sono le patate.

Però quando la mia amica esclama felice" hai fatto i pomodori con il riso? Me li faceva sempre mamma!" e commossa se ne mangia quattro, compreso quello che avevo messo da parte per il giorno dopo, beh la fatica è ripagata.

8 comments:

ARTISTICANDO: said...

BOOOONI i pomodori col riso !!! Pero' io confesso che ho dirazzato: da un po' di tempo levo il coperchio dal fondo. Per insaporire il riso, io faccio cosi': svuoto i pomodori e metto il "dentro" nel frullatore insieme all'aglio, al basilico, sale e olio. Poi con questa cremina condisco il riso crudo in una ciotola. Lo lascio li' una mezz'ora cosi' assorbe quasi tutto il condimento, e poi si riempiono i pomodori.
Pero' attenzione, ormai lo sanno tutti che cucino cosi' cosi'.

bricolo-chic said...

grazie per i due passaggi che mi mancavano: l'olio nel ripieno e farlo riposare una mezz'ora. prossimo week end ci riprovo

ines said...

I pomodori col riso..... sembra facile farli venire saporiti, con coperchio croccante e riso cotto al punto giusto, patate abbrustolite e non lessate, invece in realtà ottenerli così è assai difficile. Come Artisticando anch'io non sono una cuoca eccezionale mentre mia madre era bravissima ed infati per anni, ogni volta che li ho preparati, il confronto era sempre a mio sfavore. Però, prova e riprova dopo quasi 30 anni di tentativi, finalmente adesso quando propino i miei pomodori, i miei familiari dicono "sono quasi come quelli che faceva tua madre!" Prego notare il quasi!!

bricolo-chic said...

la memoria modifica i ricordi e li migliora, quindi sicuramente i tuoi pomodori sono squisiti e chi non ha conosciuto quelli di tua madre userà i tuoi come paragone di eccellenza!
ps: ma si capiva pure dalle foto che le mie patate sono venute lesse???

Clodina said...

Guarda il segreto per far venire le patate arrostite, (facevo pollo arrosto con patate lesse) lavare prima di sbucciarle, asciugarle bene bene, pelarle e riasciugarle senza lavare per togliere quel liquidino tipico delle patate, ed infine tagliarle o a tocchi o a pezzi lunghi grossi ma non troppo...Non ci metto il basilico ma l'origano nel condimento

bricolo-chic said...

finalmente ecco svelato il trucco per le patate! prossimo week end ci provo!

Mina said...

ragazze ma questa è una vera chicca della cucina! tanti suggerimenti per un piatto perfetto. Prossima volta invita la mia Ale che di pomodori ne mangia anche 8, ovviamente preparati dalla nonna!

juanita de la vega said...

ciao briciolo, sono anch'io una fan dei pomodori con riso. Mia cognata ogni volta che li mangia esclama: "sono uguali a quelli di mamma"! In effetti, la ricetta è quella di mia suocera, romana doc. Lei usava basilico, prezzemolo, aglio e olio nel impasto e le patate erano tagliate un po' più sottili di quelle della foto, in modo di abbrustolire nel tempo che si cuoce il riso, evitando di "spampanare" i pomodori. Ho postato la ricetta nel mio blog; ma in spagnolo. Prima che finisca l'estate, spero di trovare ancora i pomodori del mio fedele Alvaro, fruttivendolo di fiducia e postare la ricetta (in italiano) con tanto di foto.